30/06/16

Ischia Global Fest Film & Music

Si terrà dal 09 luglio al 17 luglio ad Ischia l'Edizione 2016 di "Ischia Global Film & Music Fest" promosso dall'Accademia Internazionale di Arte ad Ischia e E.P.T. di Napoli. 

Ischia Global Fest Film & Music
L'Ischia Global Fest 2016 sarà vetrina internazionale di film italiani come documentari, cortometraggi e video clip. Sarà una grande opportunità per saperne di più sulla nuova generazione di artisti coinvolti nell'industria dello spettacolo.

Ischia Global Fest Film & Music
L'evento è patrocinato dal Ministero italiano della Cultura, Ministero Italiano degli Affari Esteri e dalla Regione Campania di Italia.

28/06/16

La Spiaggia dei Maronti Ischia

La spiaggia dei Maronti è una delle più incantevoli d'Italia. Lunga circa 3 Km. si tuffa a dolce declivio nel mare. E' riparata da imponenti cerchie di colline.
Per arricchire il fascino del paesaggio vi sboccano le aperture buie delle cave che si possono risalire in cerca di emozioni. In una di queste cave si trova la più potente sorgente di acque termali dell'isola: la Sorgente della Cava Scura.

Vieni  a Ischia !
La Spiaggia dei Maronti Ischia
Resterete sorpresi quando scorgete che dai fianchi della collina è stato ricavato nel vivo tufo un bagno termale all'aperto. Le vasche sono sistemate tra le acque terapeutiche che vi offrono un confortevole bagno. Questi bagni già erano noti, sotto altra forma, agli antichi romani. Il nome della più famosa spiaggia dell'isolaMaronti, deriva dal greco e fu tradotto poi in latino con il termine "quatior" che significa "spiaggia tranquilla".



La Spiaggia dei Maronti Ischia

26/06/16

I te vurria vasà

Fino al 27.11.2016 al Palazzo Reale

I te vurria vasà - Spettacolo di melodie e danze napoletane

Ensemble vocale - strumentale "La Ghironda" coreografie "il balletto".

Visite guidate ore 10,30

Concerto ore 22,00

I te vurria vasà

24/06/16

Le spiagge del Lido di Ischia: relax in riva al mare

Una lunga cintura di sabbia circonda l’abitato di Ischia: decine e decine di stabilimenti termali si susseguono dalla spiaggia del Molino fino all’estrema punta del porto di Ischia, la spiaggia di san Pietro


Le spiagge del Lido di Ischia: relax in riva al mare
La comodità ed il comfort assoluto sono le parole d’ordine qui, in queste spiagge adatte soprattutto a chi ha bambini piccoli da portare al mare ed a chi vuole trascorrere ore di assoluto relax, su lettini in riva al marebarristoranti di ogni genere.


Le spiagge del Lido di Ischia: relax in riva al mare
Il lido di Ischia affaccia sulla costa, e sulle isola di Vivara e Procida, la sabbia fine e il mare poco profondo lo rendono particolarmente adatto ai più piccoli, ma anche i più grandi potranno trovare pane per i loro denti! 


Le spiagge del Lido di Ischia: relax in riva al mare
Il mare è molto limpido e le scogliere che lo puntellano sono ricche di riccipolpi e cefali, dunque perfette per una battuta di pesca subacquea.


Le spiagge del Lido di Ischia: relax in riva al mare
Tra i tantissimi stabilimenti balneari con ristorante, molti aperti anche di sera vi segnaliamo “Michele a Mare”: spiaggia fatta a terrazze di sabbia, con angoli bellissimi ed un ristorante caratteristico a palafitta sul mare, dove la cucina è ottima, i prodotti sempre freschissimi ed i prezzi corretti e “Bagno Italia“ anche qui cucina genuina e fatta in casadolci ogni giorno diversi e prezzi ottimi.

22/06/16

Incontri Musicali ai Giardini La Mortella di Forio d’Ischia

Gli Incontri Musicali della Fondazione William Walton sono un imperdibile appuntamento culturale per gli ospiti dell’isola d’Ischia. Nella Recital Hall dei Giardini La Mortella tutti gli appassionati di musica colta – ogni week end fino al prossimo 31 Luglio – potranno ascoltare le più interessanti nuove leve del concertismo internazionale, immersi in uno scenario naturale tra i più belli al mondo. Direzione Artistica – Lina Tufano
Incontri Musicali ai Giardini La Mortella di Forio d’Ischia

Leggi il programma dei concerti qui.

Giardini la Mortella sono aperti al pubblico nei giorni Martedi, Giovedi, Sabato e Domenica dalle ore 9.00 alle 19.00.

Incontri Musicali ai Giardini La Mortella di Forio d’Ischia
Tutte le info qui.

20/06/16

La N'drezzata di Buonopane, festa di San Giovanni

24.06.2016 19.00 h - 21.00 h

Barano è uno dei sei Comuni dell'isola d'Ischia istituiti durante la dominazione francese del Regno di Napoli nel 1806.  Alla piazza di San Rocco – il centro del Comune -  si arriva da Ischia Porto attraverso la provinciale, che circumnaviga l'isola;  dalla piazza centrale si può andare ancora più su a Buonopane, il villaggio posto a circa 280 metri sul livello del mare, per scoprire un'Ischia trascurata dal grande turismo di massa: l'isola delle tradizioni contadine e della "storia orale".


Le famiglie di contadini di Buonopane hanno conservato una delle più antiche tradizioni dell' isola d'Ischia: la danza della "Ndrezzata" alla quale prendono parte diciotto danzatori "intrecciatori", quattro suonatori – due clarini e due tamburi - che danno il ritmo alla danza dalle origini antichissime. Alla banda della "Ndrezzata" partecipano soltanto i buonopanesi e la tecnica della danza viene trasmessa di generazione in generazione, da padre a figlio.

La 'Ndrezzata di Buonopane, festa di San Giovanni
"Le origini della danza si perdono nella notte dei tempi ma è probabile che sia una danza di origine greca; del resto i greci furono i primi colonizzatori dell'isola d'Ischia". Ma come questa danza si sia fermata qui, in un villaggio interno, lontano dalla città di Pithecusa fondata dai greci dell' VIII secolo a. C. nell'odierna Lacco Ameno, è ancora un mistero.

"Probabilmente non si saprà mai così come non si saprà mai con certezza se la " Ndrezzata" sia una danza di guerra oppure una danza d' amore; quello che è certo che rappresenta l'ultima autentica espressione di folclore dell'isola d'Ischia".

La 'Ndrezzata di Buonopane, festa di San Giovanni
I diciotto danzatori, con in testa il "caporale, che oggi è Giovanni Emiddio Buono e che all'inizio recita una "predica" in un napoletano antico, si collocano in due rose concentriche di nove danzatori ciascuna che impugnano un mazzarello con la destra ed una spada di legno con la sinistra; poi, ai comandi del "caporale" ed al ritmo dei suonatori, si intrecciano a vicenda scambiandosi colpi di mazzarello e di spada frontali e lateriali.

La danza dura pochissimo – otto, dieci minuti – ma richiede una preparazione ed un allenamento notevoli da parte dei danzatori.

"Il testo della danza è del XVIII secolo ed è probabilmente un inno alla fertilità femminile, alla donna, all'amore fra i due sessi". Il valore liberatorio della danza è provato dalle giornate dedicate da Buonopane a questo rito. La " Ndrezzata", infatti, si svolge sul sagrato della chiesa di San Giovanni Battista, l'unica del villaggio, due sole volte all'anno: il lunedì in Albis ed il 24 giugno, giorno della festività di San Giovanniprotettore del villaggio.



"La Ndrezzata si esibisce sul sagrato il 24 giugno subito dopo la messa serale e prima della processione con la statua di San Giovanni con alla testa il parroco Don Francesco Mattera" 

18/06/16

Ristorante l'Arca, una location unica

Ristorante l'Arca, una location unica

Descrizione del Ristorante Pizzeria L'Arca

Incastonato come una pietra preziosa tra le verdi colline ed i vigneti della costa sud occidentale dell'isola, il ristorante l'Arca è interamente intarsiato su un grosso masso di pietra verde!

Specialità casarecce di terra e di mare

La cucina è casereccia tipica isolana; nel menù troviamo il coniglio alla cacciatora e la pizza napoletana. A disposizione dei clienti un piccolo parcheggio.

Ristorante l'Arca, una location unica
Alcuni piatti che potrete gustare all'Arca

Ampia scelta di specialità sia di terra che di mare, oltre al Coniglio alla Cacciatora, specialità della casa, cucinato sapientemente da Mamma Filomena, ottimi sono anche i piatti a base di pesce.

Posizione del Ristorante Pizzeria L'Arca

Posizionato sulle colline meridionali dell'isola, il ristorante è stato ricavato su un enorme masso di pietra verde, che si erge tra i verdi vigneti della zona. 

Ristorante l'Arca, una location unica
Facile da raggiungere in auto, un piccolo parcheggio a disposizione della clientela, posto sul versante opposto della strada. Per chi si muove a piedi la fermata dell'autobus è a 50 metri, il ristorante organizza comunque su richiesta transfer gratuiti.

Ristorante L'Arca 
Via Ciglio 144 - 80070 Serrara Fontana (Na)
Tel. Tel. ì39 3208706019

16/06/16

Ischia Film Festival 2016

Dal 25 Giugno al 2 luglio 2016

L'Ischia Film Festival è un festival cinematografico internazionale specificamente dedicato alle location del cinema. Il festival è realizzato dall'Associazione Culturale Art Movie e Music ed il suo ideatore e Direttore Artistico, Michelangelo Messina.

La prima edizione del festival si è tenuta nel 2003 presso l'isola d'Ischia con il nome di Foreign Film Festival. La manifestazione è nata con l'intento di conferire un riconoscimento artistico alle opere, ai registi, ai direttori della fotografia e agli scenografi che hanno valorizzato "location" italiane o straniere per invogliare nello spettatore il desiderio di conoscerne e visitarne le bellezze.


Ischia Film Festival 2016
Il festival, che si svolge in luglio, organizza annualmente il Convegno Nazionale sul cineturismo. La rassegna cinematografica si compone di tre sezioni competitive dedicate ai cortometraggi e ai documentari, una sezione speciale denominata Primo Pianodedicata ai lungometraggi e una sezione fuori concorso denominata Scenari. L'edizione del Festival di quest'anno si svolgerà dal 25 Giugno al 2 luglio 2016. 

Il festival fa parte dell'AFIC, l'Associazione Italiana Festival di Cinema, cui appartengono altre analoghe manifestazioni nazionali di notevole importanza per la promozione del cinema italiano.


Ischia Film Festival 2016
Partecipare al festival è semplice: basta acquistare un accredito culturale (da €. 20,00) che da diritto ad accedere a tutte le proiezioni per tutti i giorni del festival (fino ad esaurimento dei posti disponibili in sala). Per acquistarlo visitare la pagina accredito culturale 

L'accredito culturale è offerto ad un prezzo scontato di 15 euro per i residenti dell'isola d'Ischia che si presenteranno personalmente all'info-point del festival esibendo un documento di identità

Per gli studenti universitari o neo-laureati interessati al convegno sul Cineturismo è disponibile l'accredito studenti.

Ischia Film Festival 2016
L'ingresso ad una sola serata del festival è invece regolato da un biglietto giornaliero che ha un costo di €. 8,00

I biglietti giornalieri sono acquistabili all'info point del festival sito in Piazzale Aragonese dal 23 Giugno all'1 Luglio.

Per i giornalisti che intendono garantire copertura mediatica al festival è previsto l'accredito stampa.

Per i professionisti del Cinema e del Turismo interessati alla Borsa Internazionale delle Location e del Cineturismo è previsto l'accredito Professionale.

14/06/16

4th "Ischia" International Piano Competition 2016

Dal 23 Giugno al 26 Giugno si svolgerà al Teatro Polifunzionale di Ischia il 4th ISCHIA International Piano Competition 2016

Il Concorso Pianistico vedrà la partecipazione di numerosi pianisti provenienti da tutto il mondo, le prove del concorso saranno aperte al pubblico e si terranno dalle ore 9:00 alle ore 20:00 di ciascun giorno

4th "Ischia" International Piano Competition 2016

Il Concorso è diviso in Due Sezioni: Pianoforte (Presidente di Giuria Daniel Rivera), Pianoforte a 4 mani (Presidente di Giuria Yaara Tal) 

Direttori artistici: Federica Monti e Fabio Bianco

12/06/16

Arriva l'Estate, vieni ad Ischia, super offerta !

Soggiorna presso la nostra struttura dal 28/05/16 al 30/07/16

Offerta promozionale, 300€ a settimana*

(*Offerta valida per un massimo di 4 persone, sulle prenotazione effettuate a partire del 23/05)

INVIA RICHIESTA


Venire a Ischia durante l’estate è ...



La prima volta che arrivi ad Ischia senti l’aria pulita ed intensa, un profumo di salsedine nel vento. Giungi in quel porto e’ un po’ come sentirti abbracciare subito, come se Ischia non aspettasse che te. Scendi sulla banchina e vieni accolto da mille occhi, su quest’isola senza tempo. E’ facile essere colpiti subito dal verde e dal blu … Basta prendere un taxi,  un bus, un’auto  e cominciare a girarla da subito. Appena lasci Ischia Porto e vai verso Casamicciola segui il profilo della strada, sinuosa, e resti colpito dalle bouganville ...







Ischia Immenso regalo della Natura. La montagna, il mare, il sole, le acque termali, la gastronomia, la cultura, la gente, i villaggi. Un viaggio a Ischia non è soltanto un soggiorno di mare, una vacanza last minute o un pacchetto di cure termali; la più grande delle isole del Golfo di Napoli è anche storia ...




Ad Ischia non ci sono solo mare e spiaggie. Ad Ischia c’è molto più ! Ischia è un’isola dove trascorrere una settimana non basta per quante cose si possono fare e vedere. Oggi vi invitiamo a venire ad Ischia per scoprire la sua natura, capire perché viene chiamata l’Isola Verde, passeggiando lungo i suoi sentieri !




Appartamenti arredati con cura, dotato di cucina salotto, sala da bagno 2 camere da letto e terrazzo. Biancheria da letto e da bagno fornita, con cambio settimanale. Residence immerso nel verde dove si respira aria salubre e si riposa in tutta tranquillità, a circa 10 minuti d' auto dall'incantevole Baia...


10/06/16

Il Calise Ischia

Oggi vi vogliamo presentare un luogo, un bar, una pasticceria, un mito dell'isola di Ischia, il Calise.


Il Calise Ischia
Il bar Calise d’Ischia ha aperto alla fine degli anni sessanta nella sede attuale di piazza degli eroi. A quei tempi la piazza non aveva l’importanza nevralgica d’oggi ma era soltanto un luogo tranquillo a ridosso della pineta. Nel corso degli anni la struttura Ha conosciuto numerosi cambiamenti ed ammodernamenti fino ad arrivare al 1990 anno nel quale si è svolto l’ultimo ammodernamento.


Il Calise Ischia
Oggi la struttura è diventata un luogo di ritrovoappuntamento, dove andare prima o dopo il cinema per un aperitivo o per gustare numerosi desserts. L’ambiente è sicuramente di gusto europeo e ci si può immergere in una tranquilla serata ascoltando le canzoni della tradizione napoletana immersi in un giardino senza eguali. Ma il bar Calise vuol dire soprattutto desserts, vi potete trovare più di 50 tipi di torte ed una vastissima scelta di pasticceria fresca e biscotteria dai babà alla famosa pastiera ed alle nostre torte a base di fragoline fresche.

La Storia

L’attività è iniziata dai primi del 900 con i nonni degli attuali proprietari.

Era un piccolo bar-coloniali situato in Casamicciola alla Piazza Marina n. 26, dove si trova tutt’ora, vicino al porto e destinato a quei pochi clienti, per lo più commercianti di vino e di prodotti agricoli, che andavano a Napoli a vendere le loro mercanzie.

Dal 1925 subentrò il padre degli attuali proprietari, Francesco, che è il vero fondatore della ditta.

Aveva frequentato corsi di pasticceria a Napoli presso i migliori pasticceri dell’epoca e, ritornato a Casamicciola, si sposò con Mazzella Elisabetta ed insieme iniziarono la grande avventura del “Bar Calise”.


Il Calise Ischia
Il Cav. Francesco era addetto alla produzione di pasticceria e la moglie con l’aiuto di un barista dirigeva le vendite.

Nel frattempo erano nati i figli: MariannaEmidioElsa e Maria che pian piano aiutavano i genitori ed imparavano il duro mestiere di imprenditore.

Si giunge così al 1960, anno in cui si pensò di acquisire un terreno ad Ischia a Piazza degli Eroi per costruire un bar in previsione del grande sviluppo che si stava verificando in quel Comune.

Acquisirono il terreno, venne costruito un piccolo bar, poco più grande di un stanza con annesso, nel piano sottostante, un mini laboratorio.

La direzione fu affidata al figlio Emidio che, avendo completato gli studi, era pronto per dirigere il nuovo complesso.

I primi tempi furono duri ma poi il tempo ha dato ragione alle previsioni fatte ed oggi è il più grande complesso ad Ischia con un bellissimo giardino tropicale dotato di bar-pasticceria-gelateria-rosticceria nonché d’estate di un caffè-concerto all’aperto ed un piccolo gazebo dove si possono degustare meravigliose sfogliatelle, cornetti e cappuccino fino all’alba.


Il Calise Ischia
Nel 1969 venne rilevato in Casamicciola “EL CAPRICHO DE CALISE” vicinissimo al nuovo porto turistico che è aperto solo d’estate e dove si possono assaggiare trenta tipi di pizze e ballare con la musica dolce del pianoforte o ascoltare le più belle melodie napoletane al suono di chitarra.

Dal 1999 la direzione del laboratorio di pasticceria è stata affidata a Michele, figlio di Marianna, che ha perfezionato la sua preparazione seguendo corsi di pasticceria in Italia e all’estero, dando cosi un’impronta più moderna ed internazionale alla  produzione.

Dal 2003 si sono ampliati i punti vendita con l’apertura del bar “Calise al porto”, posto sul Porto d’Ischia e meta di passaggio di tutti i turisti.

Nel 2005 al locale di Piazza degli Eroi si è aggiunto il night “O Spasso” di tipo arabeggiante.


Il Calise Ischia
La pasticcieria

È importante sottolineare come il gruppo Calise dia una forte impronta alla pasticceria e gelateria.

Tutti i pasticcieri seguono corsi di specializzazione per essere al passo con i tempi, ed oggi formano un gruppo unico per affiatamento e competenza .

Molto importante è la scelta delle materie prime selezionate che si riflette nell’altissima qualità della produzione che è priva di conservanti in quanto si crede nella linea naturale dell’alimentazione.


Il Calise Ischia

08/06/16

I Giardini Ravino di Forio

Forio, nel regno del sole c´è un giardino dove espolde in tutta la sua esuberanza bellezza di forme e di colori la natura mediterranea in tutta la sua ruvida essenza, sgargiante ed assoluta. La vetegazione del sud, più simile a sculture contemporanee disegna con percorsi aggomitolati questo parco botanico dove tra cactus datura si incontrano bianche pavoncelle, il ventaglio verde - blu di un superbo pavone, e qualche timida capretta. Un luogo delle meraviglie, i Giardini Ravino nati dalla passione botanica di Giuseppe D´Ambra e della sua famiglia.

I Giardini Ravino di Forio
Raggiungere un armonia tra pianteanimali e visitatori è stato forse il risultato piu' inaspettato. Giuseppe d'Ambra e la moglie Edith hanno seguito e studiato i vari comportamenti apportando ogni giorno modifiche per far si che un equilibrio si costituisse. Un impegno giornaliero che ha portato i suoi frutti. 

E' un piacere vedere un parco botanico dove camminado, o sostando tra un tè ed un caffè puoi avere il contatto con animali che curiosano ad un palmo di distanza, senza paura, in libertà. Al tramonto pavoniponicapretta, rientrano quasi in fila nelle loro stalle da soli, aspettando che il padrone chiuda le porte per la buona notte... 

I Giardini Ravino di Forio
Il Giardino Botanico Ravino di trova nel Comune di Forio e si estende per circa 6000 mq. Qui troverete una grande collezione di cactacee, succulente e bonsai, ma non manca la produzione di piante da frutto, piante aromatiche e officinali. 

Straordinaria è la presenza del "Wollemi Pine", la scoperta botanica del secolo. Oltre alle piante rare e tropicali, i Giardini Ravino offrono luoghi di sosta e di relax eccezionali. 

Un bel caffè dall´architettura mediterranea vi accoglierà per una pausa dolce. 

E la sera d´estate la magia continua con concerti di musica classica e jazz da seguire sotto la volta stellata e avvolti nel profumo intenso di datura e gelsomino.

I Giardini Ravino di Forio
Come arrivare ai Giardini Ravino Giungere nel Comune di Forio e percorrere la via Provinciale Panza in direzione Panza. 

Dopo circa 1 km dal centro di Forio, superato il distributore Total, a 100 mt., sulla sinistra, c'è l'entrata del giardino. Parcheggio riservato a destra davanti al giardino. Fermata autobus urbano davanti al giardino.

06/06/16

I film girati a Ischia : “Il paradiso all'improvviso”

Abbiamo pensato che sareste interessati nel conoscere alcuni film girati ad Ischia, sono in molti che hanno diffuso la bellezza dell'Isola, ve ne presenteremo alcuni regolarmente. Oggi comminciamo a prensarvene uno, uno dei nostri preferiti; Il Paradiso all'improvviso. 

"Il Paradiso all'improvviso" è una dichiarazione di amore per l'isola di Ischia che ha ispirato il titolo del film, ma non solo... ad Ischia sono state girate quasi tutte le immagini di questa commedia sull'amore

Il paradiso all'improvviso 
Un film di Leonardo Pieraccioni.
Genere Commedia, colore 93 minuti. -
Produzione Italia 2003.



Il paradiso all’improvviso è volutamente una riflessione in chiave comica sull’amore e sulle responsabilità ad esso connesse. Narrando le avventure di Lorenzo, fiorentino doc, benestante, single convinto e, come dice il regista, “fighetto fino all’osso”, questa commedia leggera ma ricca di sorprese, ambientata su una delle isole più belle dell’Italia, Ischia, si propone addirittura di “denunciare” la concezione moderna del matrimonio.

I film girati a Ischia : “Il paradiso all'improvviso”
La tesi sostenuta dal regista è in effetti molto amara ma non lascia dubbi: ai nostri tempi, che sono anche i suoi, innamorarsi in maniera “responsabile” è praticamente un’utopia!
Eppure, nonostante il protagonista sia un meschino ometto che interpreta la vita come una sfida quotidiana e l’amicizia come una competizione, sarà proprio la conoscenza della bella Amaranta, interpretata dall’attrice Angie Cepeda (Le visitatrici), a sconvolgergli, in meglio l’esistenza.

E se Lorenzo è sin dall’inizio ben delineato, l’ambiguità caratterizza il personaggio femminile mentre discutibili nella loro originalità sono i due amici che vivono in un castello e danno vita a scene in costume a dir poco surreali (gli interpreti sono il bravissimo Alessandro Haber e l’incontenibile Rocco Papaleo).

I film girati a Ischia : “Il paradiso all'improvviso”
La maggior parte delle riprese sono state realizzate ad Ischia, isola che ha ispirato anche il titolo della pellicola perché quando vi si sbarca è come se si vedesse Il paradiso all’improvviso, commenta Pieraccioni .

04/06/16

La N'drezzata di Buonopane, festa di San Giovanni

24.06.2016 19.00 h - 21.00 h

Barano è uno dei sei Comuni dell'isola d'Ischia istituiti durante la dominazione francese del Regno di Napoli nel 1806.  Alla piazza di San Rocco – il centro del Comune -  si arriva da Ischia Porto attraverso la provinciale, che circumnaviga l'isola;  dalla piazza centrale si può andare ancora più su a Buonopane, il villaggio posto a circa 280 metri sul livello del mare, per scoprire un'Ischia trascurata dal grande turismo di massa: l'isola delle tradizioni contadine e della "storia orale".


Le famiglie di contadini di Buonopane hanno conservato una delle più antiche tradizioni dell' isola d'Ischia: la danza della "Ndrezzata" alla quale prendono parte diciotto danzatori "intrecciatori", quattro suonatori – due clarini e due tamburi - che danno il ritmo alla danza dalle origini antichissime. Alla banda della "Ndrezzata" partecipano soltanto i buonopanesi e la tecnica della danza viene trasmessa di generazione in generazione, da padre a figlio.

La 'Ndrezzata di Buonopane, festa di San Giovanni
"Le origini della danza si perdono nella notte dei tempi ma è probabile che sia una danza di origine greca; del resto i greci furono i primi colonizzatori dell'isola d'Ischia". Ma come questa danza si sia fermata qui, in un villaggio interno, lontano dalla città di Pithecusa fondata dai greci dell' VIII secolo a. C. nell'odierna Lacco Ameno, è ancora un mistero.

"Probabilmente non si saprà mai così come non si saprà mai con certezza se la " Ndrezzata" sia una danza di guerra oppure una danza d' amore; quello che è certo che rappresenta l'ultima autentica espressione di folclore dell'isola d'Ischia".

La 'Ndrezzata di Buonopane, festa di San Giovanni
I diciotto danzatori, con in testa il "caporale, che oggi è Giovanni Emiddio Buono e che all'inizio recita una "predica" in un napoletano antico, si collocano in due rose concentriche di nove danzatori ciascuna che impugnano un mazzarello con la destra ed una spada di legno con la sinistra; poi, ai comandi del "caporale" ed al ritmo dei suonatori, si intrecciano a vicenda scambiandosi colpi di mazzarello e di spada frontali e lateriali.

La danza dura pochissimo – otto, dieci minuti – ma richiede una preparazione ed un allenamento notevoli da parte dei danzatori.

"Il testo della danza è del XVIII secolo ed è probabilmente un inno alla fertilità femminile, alla donna, all'amore fra i due sessi". Il valore liberatorio della danza è provato dalle giornate dedicate da Buonopane a questo rito. La " Ndrezzata", infatti, si svolge sul sagrato della chiesa di San Giovanni Battista, l'unica del villaggio, due sole volte all'anno: il lunedì in Albis ed il 24 giugno, giorno della festività di San Giovanniprotettore del villaggio.



"La Ndrezzata si esibisce sul sagrato il 24 giugno subito dopo la messa serale e prima della processione con la statua di San Giovanni con alla testa il parroco Don Francesco Mattera"